SitoKanaja: il sito ufficiale  ZUCANTE  è racconto della scuola superiore che ho frequentato e dei rapporti  che si instaurano tra personale ausiliario e studenti.  In  CONILAND, ricordo modi di dire e località tra Conegliano e Vittorio Veneto, dove ho lavorato per sette anni.  SERENATA A MARGHERA  è una storia di due fidanzati all’ombra del petrolchimico, fatta, come spesso succede, di frasi sbagliate e momenti imperfetti.    In una realtà dove spesso si parla di “schei” ,  GRATIS diventa una riflessione su una parola super inflazionata.  Se il Natale è ancora una delle feste più sentite,  GINGOL BEL come un microscopio si sofferma sugli aspetti più quotidiani del “compleanno di  Gesù” . Il tutto in tono semiserio, scherzoso. “Ti xe proprio na canaia” mi avrebbe detto mia nonna. IL VENTO, IL SOLE, IL MARE,  l’unica in italiano, potrebbe assomigliare ad un’istantanea di Chioggia e Sottomarina.  LAS NOGHERAS,  sembrerebbe un’accusa, ma in realtà costituisce un quesito alle scelte pragmatiche che a volte le amministrazioni devono  prendere.  Nel brano  VENEXIA TU TAUSAND (leggi Venexia 2000 in anglo- veneziano) racconto le persone che si possono incontrare durante una giornata lavorativa a Venezia. Mettetevi comodi; chiudete gli occhi; premete il tasto play e… preparatevi ad un viaggio attraverso un Veneto che non viene mai raccontato.  KANAJA   è un viaggio musicale, dove i monumenti da visitare  sono le persone che ogni giorno vivono, lavorano, sperano, in una terra ricca di lingue e tradizioni diverse. Scuola, turismo, economia, cultura, rapporti umani, sono solo alcuni temi che vengono toccati, senza polemica, ma con il solo obiettivo di raccontarli nelle loro particolarità locali.  GHETTO   è dedicato all’hinterland  tra Venezia e Padova, dove vivo e lavoro.  ERRE  potrebbe essere l’inno di quella particolare parlata mestrina e venziana, con la quale ho vissuto per trent’anni.